Cachessia cardiaca nei gatti con insufficienza cardiaca congestizia: prevalenza e risultati clinici, di laboratorio e di sopravvivenza

Sasha L Santiago, Lisa M Freeman, John E Rush

Estratto:

La cachessia cardiaca è comune nelle persone e nei cani con insufficienza cardiaca congestizia (CHF). Tuttavia, la prevalenza e gli effetti della cachessia cardiaca nei gatti non sono noti.

L’obbiettivo è determinare la prevalenza della cachessia e le sue associazioni con i dati di laboratorio clinici e di sopravvivenza nei gatti con CHF. Materiali e Metodi: centoventicinque gatti con CHF.

Le cartelle cliniche dei gatti valutati durante un periodo di 40 mesi sono state riviste retrospettivamente per identificare i gatti con cachessia cardiaca utilizzando 7 diverse definizioni. I dati clinici, di laboratorio e di sopravvivenza sono stati confrontati tra gatti con e senza cachessia.

Risultati: la prevalenza della cachessia variava dallo 0 al 66,7% per le 7 definizioni, con una prevalenza del 41,6% utilizzando il punteggio della condizione muscolare (MCS). I gatti con cachessia (determinata dalla MCS) erano più anziani (P <0,001), più probabilità di avere versamento pleurico (P = 0,003), avevano concentrazioni di azoto ureico nel sangue (P <0,001) e neutrofili significativamente più elevate (P = 0,01) ) e un punteggio della condizione corporea significativamente inferiore (P <0,001), pesi corporei (P <0,001), ematocrito (P = 0,007) e concentrazioni di emoglobina (P = 0,009). Il tempo di sopravvivenza per i gatti con cachessia (determinato dalla MCS) era significativamente più breve che per i gatti senza cachessia (P = .03). Anche i gatti sottopeso (P = .002) e i gatti con cardiomiopatia dilatativa (DCM) hanno avuto tempi di sopravvivenza più brevi (P = .04).

Conclusioni: l’associazione tra cachessia e ridotto tempo di sopravvivenza sottolinea l’importanza di identificare e affrontare questo problema comune nei gatti con CHF.

RIVISTA: J Vet Intern Med. 2020 gennaio; 34 (1): 35-44

DOI: 10.1111 / jvim.15672.

L'accademia di formazione dei nutrizionisti veterinari

Vetnutrition.academy © 2020 All Rights Reserved Terms of Use and Privacy Policy