Indagine sui contenuti delle specie animali dei cibi umidi per animali domestici

Isabella R Maine, Robert Atterbury, Kin-Chow Chang

Estratto:

L’uso del termine generico “carne e derivati ​​animali” negli elenchi di ingredienti dichiarati di alimenti per animali domestici nell’Unione europea è praticamente universale.

Sulla scia dello “scandalo della carne di cavallo” del 2013 nella catena alimentare umana, abbiamo esaminato la presenza e l’autenticità di fonti animali (mucca, pollo, maiale e cavallo) di proteine ​​in una gamma di popolari alimenti umidi per animali domestici nel Regno Unito.

Risultati: Diciassette alimenti per cani e gatti sono stati campionati per la presenza relativa di DNA da ciascuna delle quattro specie animali mediante reazione quantitativa a catena della polimerasi in tempo reale. Nessun DNA di cavallo è stato rilevato.

Tuttavia, nella maggior parte dei prodotti testati è stato rilevato il rilevamento a livelli sostanziali di specie animali non specificate. In 14 dei 17 campioni, il DNA di bovino, suino e pollo è stato trovato in varie proporzioni e combinazioni, ma non è stato esplicitamente identificato sulle etichette dei prodotti.

Dei 7 prodotti con descrizioni dei titoli in primo piano contenenti il ​​termine “con carne di manzo”, solo 2 è risultato contenere più DNA bovino (> 50%) rispetto al DNA di maiale e pollo combinato. Conclusioni: È necessario che l’industria degli alimenti per animali domestici mostri una maggiore trasparenza ai clienti nella divulgazione dei tipi di proteine ​​animali (specie animali e tipi di tessuto) nei loro prodotti.

La piena divulgazione del contenuto di animali (a) consentirà di effettuare scelte più informate sugli acquisti che sono particolarmente importanti per gli animali domestici con allergie alimentari, (b) ridurrà il rischio di interpretazioni errate del prodotto da parte degli acquirenti e (c) eviterà potenziali segnalazioni.

RIVISTA: Acta Vet Scand. 2015 Mar 10;57(1):7

DOI: 10.1186/s13028-015-0097-z

L'accademia di formazione dei nutrizionisti veterinari

Vetnutrition.academy © 2020 All Rights Reserved Terms of Use and Privacy Policy